Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Asti

NOTIZIE

 

 Avviso di manifestazione di interesse per servizio di mediazione linguistico culturale

La Prefettura di Asti deve indire, nei prossimi giorni, una gara di appalto per l’affidamento del servizio di mediazione linguistico culturale da prestarsi presso uffici pubblici e scolastici della provincia.
Gli operatori interessati a partecipare alla gara debbono trasmettere apposita istanza, secondo l’unito modello, per posta elettronica certificata all’indirizzo  ammincontabile.prefat(at)pec.interno.it entro le ore 12,00 del giorno 17 novembre 2014.

 Per partecipare alla gara sono richiesti:
  • una comprovata esperienza degli operatori nel settore;
  • possesso dell’attestato di qualificazione professionale per ogni singolo addetto;
  • utilizzo di mediatori culturali delle diverse etnie presenti nella provincia.
Il presente avviso verrà pubblicato sul sito della Prefettura di Asti, nonché sull’albo pretorio della Regione Piemonte, dell’Amministrazione provinciale di Asti e dei Comuni della provincia.

 
Asti, 30 ottobre2014.

 

                                                                             Il Viceprefetto Vicario
                                                                                       (Ponta)
Pubblicato il 30/10/2014
Ultima modifica il 29/12/2014 alle 09:50:09

 Visita in provincia di Asti del Sottosegretario di Stato per l’Interno On. Gianpiero Bocci

Il Sottosegretario di Stato per l’Interno On. Gianpiero Bocci ha visitato in data odierna la  Provincia di Asti in occasione dell’inaugurazione del Distaccamento Volontario di Villanova d’Asti del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Nella mattinata,  il Sottosegretario Bocci, accompagnato dal Prefetto di Asti Pierluigi Faloni e alla presenza del Capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Soccorso Pubblico e Difesa Civile del Ministero dell’Interno Prefetto Alberto Di Pace, del Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Ing. Gioacchino Giomi, del Direttore Regionale del Piemonte dei Vigili del Fuoco Ing. Davide Meta, del Presidente Onorario dell’Associazione Nazionale Vigili del Fuoco Volontari Gino Gronchi, dell’attuale Presidente dell’Associazione Mirko De Caroli e delle Autorità Locali, ha proceduto al taglio del nastro della nuova struttura, cui ha fatto seguito la benedizione del personale, della struttura e dei mezzi da parte di S.E. il Vescovo di Asti, Mons. Francesco Ravinale.
Il Sottosegretario Bocci ha ringraziato l’Amministrazione Comunale di Villanova d’Asti che ha compiuto notevoli sforzi per realizzare il distaccamento dei Vigili del Fuoco volontari, che rappresenta un vero e proprio “presidio dello Stato sul territorio”.
Il Sottosegretario ha poi elogiato i 19 volontari che dedicano, con professionalità e sacrificio, il loro tempo per assicurare l’attività di soccorso alla popolazione dei 18 Comuni interessati.
Operativo dal 16 novembre 2013, il Distaccamento di Villanova può contare su 19 Unità di Personale Volontario, di cui 2 Autisti abilitati alla conduzione di mezzi di soccorso di grandi dimensioni. Prossimamente, a seguito dell’effettuazione di un nuovo corso di formazione, la forza del Distaccamento sarà di 28 unità, divenendo così la sede volontaria più numerosa della provincia.
La zona di competenza del Distaccamento è ampia 155 Kmq. e comprende, oltre a Villanova d’Asti, i Comuni di Buttigliera d’Asti, Capriglio, Cellarengo, Dusino San Michele, Ferrere, Montafia, San Paolo Solbrito e Valfenera, i cui Sindaci e Amministratori Comunali hanno voluto testimoniare, con la propria presenza all’inaugurazione, la vicinanza delle rispettive popolazioni al Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco.
Successivamente, l’On. Bocci si è recato in Prefettura ad Asti., dove ha partecipato ad una riunione del Comitato Provinciale per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica convocata per l’occasione dal Prefetto Pierluigi Faloni, alla quale hanno preso parte il Questore Dott. Filippo Di Francesco, il Comandante Provinciale dei Carabinieri Ten. Col. Fabio Federici, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza Col. Michele Vendola, il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato Dott.ssa Chiara Arnaudo e il Sindaco di Asti e Presidente della Provincia Avv. Fabrizio Brignolo, il Capo del Dipartimento dei Vigili del Fuoco, Soccorso Pubblico e Difesa Civile del Ministero dell’Interno Prefetto Alberto Di Pace, il Capo del Corpo Nazionale dei Vigili del Fuoco Ing. Gioacchino Giomi, il Direttore Regionale del Piemonte dei Vigili del Fuoco Ing. Davide Meta, nonché il Comandante Provinciale del Corpo Ing. Calogero Turturici. Ha inoltre partecipato all’incontro S.E. il Vescovo di Asti Mons. Francesco Ravinale, in considerazione del significativo apporto delle realtà ecclesiastiche astigiane alle attività di accoglienza e assistenza dei numerosi cittadini stranieri giunti in provincia a partire dalla scorsa primavera nell’ambito dell’operazione umanitaria “Mare Nostrum”.
Durante la riunione è stato fatto il punto sulla situazione generale del territorio, con particolare riguardo alle problematiche socio – economiche e ai positivi risultati conseguiti negli ultimi 12 mesi nel contrasto della criminalità, nella prevenzione e nel soccorso pubblico in emergenza. Particolare evidenza è stata riservata allo sviluppo del Sistema di Protezione Civile nella realtà astigiana.
Al termine dell’incontro, l’On. Bocci, unitamente alle Autorità nazionali, regionali e locali presenti, si è recato presso la sede del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco di Asti, dove ha deposto una corona al Monumento ai Caduti del Corpo, ha visitato le strutture e i mezzi del Comando e ha incontrato il Personale. L’On. Bocci ha nuovamente ringraziato per il notevole contributo che quotidianamente i Vigili del Fuoco, sia permanenti che volontari, offrono per la sicurezza della collettività evidenziando che sono state recentemente assunte 2.030 nuove unità del quadro permanente, che verranno destinate ai diversi Comandi provinciali in base alle effettive esigenze, in un’ottica di  razionalizzazione e potenziamento degli organici e delle dotazioni del Corpo.

 

Asti, 29 ottobre 2014.
 
 
 
 
 
Pubblicato il :

 Ricognizione dei veicoli giacenti presso le depositerie autorizzate

In applicazione dell’art. 1, commi da 444 a 450, della Legge n. 147/2013, è stato predisposto l’elenco provinciale dei veicoli giacenti presso le depositerie autorizzate, con l’avviso che, in caso di mancata assunzione della custodia da parte del proprietario, si procederà all’alienazione a favore della depositeria in base alle citate disposizioni.
 
 
Asti, 2 ottobre 2014.
 
 
Pubblicato il 02/10/2014
Ultima modifica il 29/12/2014 alle 09:51:52

 
Torna su