Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Asti

NOTIZIE

 

 In corso le ricerche della persona scomparsa ieri dalla casa di riposo 'Città di Asti"

Il Signor Lorenzo Fassio, di cinquantanove anni, si è allontanato ieri mattina dalla casa di riposo "Città di Asti", ove era ospite da circa un anno, facendo perdere le sue tracce.
Al momento della scomparsa, indossava una felpa nera, pantaloni delle tuta grigi e un paio di pantofole scure.
Le ricerche - avviate, nell'immediatezza della scomparsa, dalle Forze di polizia e dai Vigili del Fuoco a seguito della denuncia presentata presso la Questura di Asti dai familiari - vengono effettuate anche con l'ausilio dei cani molecolari dell'Associazione di protezione civile Sirio e della Croce Rossa Italiana.
Nella mattinata odierna si è tenuta una riunione in Prefettura alla presenza di rappresentanti di tutti gli Enti e Comandi coinvolti nell'attività di ricerca, all'esito della quale è stato stabilito di procedere all'attivazione del Posto di Comando Avanzato, coordinato dai Vigili del Fuoco, e ad una "battuta appiedata" di squadre miste, composte da personale delle Forze di Polizia, dei Vigili del Fuoco e del volontariato di protezione civile. Tale operazione si svolgerà, per ora, nella zona di Praia, area a più riprese indicata dai cani molecolari nel corso delle ricerche, ove, tra l'altro, il signor Fassio risiedeva prima del ricovero in casa di riposo.
Parallelamente, in queste ore viene effettuato un volo a bassa quota di un elicottero dei Vigili del Fuoco sul territorio comunale, nonché sulle aree di Portacomaro e di Valfenera, dove sono state acquisite alcune segnalazioni di avvistamento dello scomparso, in corso di verifica.
Chiunque dovesse avvistarlo, è invitato ad informare con ogni consentita urgenza i numeri di emergenza delle Forze di polizia (112, 113) o dei Vigili del Fuoco (115).

 

Asti, 21 aprile 2017

 

 
Il signor Fassio Lorenzo
 
Pubblicato il :

 Ancora senza esito le ricerche di Lorenzo Fassio

Il dispositivo di ricerca approntato per rintracciare il sig. Lorenzo Fassio, allontanatosi nella giornata di mercoledì 19 aprile dalla casa di riposo "Città di Asti", è tuttora attivo nell'area del quartiere Praia. Forze di Polizia, Vigili del Fuoco e volontariato di protezione civile, coordianbti dal responsabile del Posto di Comando Avanzato, hanno effettuato una "battuta appiedata" di squadre miste nell'area indicata dai cani molecolari e, in assenza di riscontri positivi, hanno ulteriormente ampliato l'area da esplorare.
Anche l'attività ricognitiva effettuata con un elicottero dei Vigili del Fuoco non ha fornito indicazioni utili a rintracciare il sig. Fassio. Allo scopo di non escludere alcuna opzione, sono stati effettuati sopralluoghi sui greti dei rii Versa e Valmanera, che non hanno sortito risultati.
Si rinnova l'invito a chiunque dovesse avvistare il sig. Fassio di informare i numeri di emergenza delle Forze di Polizia (112,113) o dei Vigili del Fuoco (115), e, in particolare, alla popolazione residente nel quartiere Praia e nelle zone ad essa contigue di effettuare una ricognizione nelle proprie pertinenze (cantine,garage, sottoscala, giardini, ecc.) per escludere che lo stesso si sia introdotto in proprietà private senza poi esserne in grado di uscire.
Asti, 21 aprile 2017
Pubblicato il :

 Contributo statale a favore dei Comuni che accolgono richiedenti protezione internazionale

In applicazione dell'art. 12, comma 2, del D.L. 22 ottobre 2016 n. 193 , convertito in Legge 1° dicembre 2016 n. 225, il Ministero dell'Interno ha proceduto all'erogazione del contributo di 500 Euro per migrante presente, a favore dei Comuni nel cui territorio sono presenti strutture di accoglienza SPRAR ovvero centri temporanei di prima accoglienza.

Per la provincia di Asti, i  Comuni che hanno usufruito del contributo sono stati :

- Aramengo
- Asti
- Berzano di San Pietro
- Buttigliera d'Asti
- Calamandrana
- Calliano
- Calosso
- Canelli
- Capriglio
- Castell'Alfero
- Castello di Annone
- Castelnuovo Don Bosco
- Cellarengo
- Cocconato
- Cortandone
- Costigliole d'Asti
- Cunico
- Dusino San Michele
- Ferrere
- Frinco
- Grana
- Moasca
- Mombaruzzo
- Monale
- Montafia
- Montechiaro d'Asti
- Montegrosso d'Asti
- Montemagno
- Montiglio Monferrato
- Passerano Marmorito
- Piea
- Pino d'Asti
- Robella
- San Damiano d'Asti
- Settime
- Valfenera
- Villafranca d'Asti
- Villanova d'Asti
 

 Asti, 19 aprile 2017

Pubblicato il :

 Incontro con il Dirigente del Compartimento Polizia Stradale

Questa mattina, il Prefetto di Asti, Dr. Paolo Formicola, ha ricevuto la Dirigente Superiore della Polizia di Stato Dr.ssa Maria Dolores Rucci, che recentemente assunto l'incarico di Dirigente del Compartimento Polizia Stradale Piemonte e Valle d'Aosta.
Nel corso dell'incontro, svolto in Prefettura, a cui ha preso parte anche la Dirigente della locale Sezione di Polizia Stradale Dr.ssa Fiorella Colangelo, è stata ribadita la comune volontà di continuare la proficua collaborazione interistituzionale per incentivare ogni forma di coordinamento tra le Forze dell'Ordine astigiane ed il Compartimento diretto dalla Dr.ssa Rucci.

Asti, 13 aprile 2017

 

 
Dirigente Polizia di Stato Dott.ssa Rucci
 
Pubblicato il :

 Voto dei cittadini dell'Unione Europea in occasione delle prossime elezioni comunali

In occasione delle prossime elezioni comunali, i cittadini dell'Unione europea residenti in uno degli undici comuni della provincia interessati alla consultazione possono esercitare il diritto di voto per l'elezione del Sindaco e del Consiglio del comune di residenza.
In tal caso, essi debbono presentare al Sindaco del comune di residenza la domanda di iscrizione nell'apposita lista aggiunta istituita presso lo stesso comune, entro il termine ultimo del 2 maggio 2017 .
L'eventuale trasferimento di residenza in altri comuni italiani di iscritti nella suddetta lista aggiunta comporta l'iscrizione d'ufficio dei medesimi nelle liste aggiunte del comune di nuova residenza.
Maggiori informazioni possono essere richieste agli uffici elettorali comunali.

 

Asti, 14 aprile 2017
Pubblicato il :

 Convocazione dei comizi per le elezioni comunali dell'11 giugno 2017

Il Prefetto dott. Paolo Formicola ha oggi emanato il decreto di convocazione dei comizi per il 11 giugno prossimo, relativo alle elezioni dei Sindaci e dei Consigli comunali di Asti, Capriglio, Castagnole Monferrato, Cerreto d'Asti, Mombercelli, Montegrosso d'Asti, Tonco, Valfenera, Vesime, Viale e Villanova d'Asti.

Le liste dei candidati per tali elezioni devono essere presentate presso le segreterie comunali dalle ore 8 del 12 maggio alle ore 12 del 13 maggio.

Il numero dei consiglieri da eleggere è di 32 per Asti, di 12 per Villanova d'Asti e di 10 per i restanti comuni.

Le operazioni di votazione si terranno nella sola giornata di giornata di domenica 11 giugno dalle 7 alle 23. Successivamente avrà inizio il calcolo dei votanti e lo scrutinio delle schede votate.

L'eventuale turno di ballottaggio per l'elezione diretta dei Sindaci avrà luogo domenica 25 giugno 2017.

 

 

Asti, 3 aprile 2017
Pubblicato il :

 Protocollo d'intesa per la formazione linguistica e l'orientamento civico di cittadini e cittadine stranieri richiedenti protezione internazionale

Nel pomeriggio di lunedì 27 marzo 2017, in Prefettura, il Prefetto Paolo Formicola, il Dirigente dell'Ufficio Scolastico Territoriale Franco Calcagno e la Dirigente del Centro Provinciale Istruzione Adulti di Asti Palmina Stanga hanno sottoscritto il Protocollo di intesa per la formazione linguistica e l'orientamento civico di cittadini/e stranieri/e richiedenti protezione internazionale.
Scopo del Protocollo è quello di fornire a livello locale un'offerta integrata e uniforme di formazione linguistica e di orientamento civico rivolta ai cittadini stranieri migranti e richiedenti protezione internazionale ospitati nei centri di accoglienza straordinari istituiti in provincia di Asti dalla Prefettura.
Il Prefetto e i Dirigenti scolastici hanno concordemente sottolineato il carattere concreto e operativo del documento, che consentirà di adattare alle necessità di ogni singolo fruitore, in base alle nozioni già possedute, programmi specifici di apprendimento che consentano a tutti i frequentatori di raggiungere il livello "A2" di conoscenza della lingua italiana, indispensabile per proseguire gli studi nel nostro Paese.
Grazie al nuovo Protocollo, le esperienze del mondo della scuola e dei gestori dei centri di accoglienza verranno messe a fattor comune, in relazione alle peculiari caratteristiche del fenomeno migratorio che, dopo una prima fase emergenziale, in provincia di Asti è stato sempre più strutturato in forme di accoglienza diffusa sul territorio, evitando grandi concentrazioni e cercando di mitigare al massimo l'impatto sulla collettività.
A tale riguardo, il Prefetto non ha mancato di rivolgere un apprezzamento alle amministrazioni locali e alle realtà del privato sociale che hanno consentito il successo di questo modello di accoglienza, auspicando che i Comuni accolgano in misura sempre maggiore l'invito, formulato d'intesa con l'ANCI, ad ampliare la rete del Servizio di Protezione per i Richiedenti Asilo e i Rifugiati (SPRAR), direttamente attivata dagli enti locali.

 

Si allega copia del Protocollo.

 

Asti, 27 marzo 2017

 
Pubblicato il 03/04/2017 ultima modifica il 19/04/2017 alle 16:22:03

 
Torna su