Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ascoli Piceno

NOTIZIE

 

 lstituzione presso le Prefetture degli elenchi delle imprese fornitrici, prestatrici di servizi ed esecutrici, che non risultano soggette ad infiltrazione mafiosa (cd.”white list”).

A decorrere dallo scorso 14 agosto è entrato in vigore il D.P.C.M. 18 aprile 2013, che disciplina l’istituzione presso le Prefetture degli elenchi delle imprese fornitrici, prestatrici di servizi ed esecutrici, che non risultano soggette ad infiltrazione mafiosa (cd.”white list”), appartenenti alle categorie del trasporto di materiali in discarica per conto terzi; del trasporto e smaltimento dei rifiuti per conto terzi; dell’estrazione, fornitura e trasporto di terra e materiali inerti; del confezionamento, fornitura e trasporto di calcestruzzo e bitume; dei noli a freddo di macchinari; della fornitura di ferro lavorato, dei noli a caldo, dell’autotrasporto per conto terzi e della guardianìa nei cantieri.
Le imprese in argomento, una volta iscritte nel suddetto elenco, sono esonerate dall’obbligo della certificazione antimafia. L’iscrizione nell’elenco è volontaria e conserva efficacia per 12 mesi, trascorsi i quali va rinnovata.
Al fine di ottenere l’iscrizione nell’elenco, il titolare o il legale rappresentante dell’impresa appartenente alle categorie innanzi elencate potrà inoltrare per via telematica apposita richiesta alla seguente casella di Posta Elettronica Certificata ( antimafia.prefap(at)pec.interno.it ). La Prefettura, dopo l’istruttoria di rito, rilascerà il relativo nulla-osta con la conseguente iscrizione nell’elenco.
Ulteriori dettagli per richiedere le iscrizioni sono indicati nel sito di questa Prefettura nella sezione “Amministrazione trasparente”. E’ comunque in via di emanazione un’apposita circolare esplicativa che sarà trasmessa alle amministrazioni e a tutte le associazioni di categoria interessate.
Pubblicato il :

 
Torna su