Logo


Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ascoli Piceno

NOTIZIE

 

 Fondo U.N.R.R.A. 2018 - Direttiva del Ministro dell'Interno del 27 marzo 2018 recante obiettivi generali e programmi prioritari dell'anno 2018.

 
            Si comunica che è stata pubblicata sul sito web del Ministero dell'Interno ( www.interno.gov.it - sezione "Bandi di gara e contratti") la Direttiva del Ministro dell'Interno del 27 marzo 2018 recante obiettivi generali e programmi prioritari per la gestione del Fondo U.N.R.R.A. per l'anno 2018 e criteri per l'assegnazione dei proventi.

            La direttiva ha disposto che per l'anno in corso i proventi derivanti dalla gestione del patrimonio della Riserva ed ogni altra somma della Riserva stessa, per un importo complessivo pari a Euro 1.800.000,00, siano destinati a programmi socio-assistenziali, aventi come destinatari soggetti cittadini italiani e stranieri in possesso di regolare titolo di permanenza in Italia che si trovano in condizione di marginalità sociale ed in stato di bisogno, diretti a fornire servizi di assistenza a favore di famiglie in stato di bisogno e servizi di assistenza domiciliare per anziani e disabili che si trovano in stato di bisogno.

             La richiesta di contributo può essere presentata da enti pubblici e da organismi privati. Questi ultimi devono avere personalità giuridica, ovvero essere regolarmente costituiti ai sensi degli articoli 14 e seguenti del codice civile o avere i requisiti espressamente previsti dalle specifiche legislazioni di settore; devono, inoltre, svolgere da almeno 5 anni attività che rientrano nel medesimo ambito in cui ricade il programma presentato.

            Le domande a pena di irricevibilità dovranno essere presentate attraverso il web utilizzando esclusivamente il portale https://fondounrra.dlci.interno.it a partire dalle ore 12,00 del giorno 06/08/2018 e dovranno pervenire entro e non oltre le ore 12,00 del 10/09/2018.
Pubblicato il :

 9 agosto 2018 - presso Sede della Prefettura di Ascoli Piceno di via Marini- in seduta pubblica estrazione del collegio dei revisori dell'Unione Comuni Piceni.

Si rende noto che, ai sensi dell'art.5 comma 3 del Decreto del Ministro dell'Interno 15 febbraio 2012 n. 23, che il giorno 9 agosto 2018 alle ore 12:00 presso questa Prefettura, via Marini- in seduta pubblica, si procederà alla scelta del collegio dei revisori dell'Unione Comuni Piceni, mediante sorteggio effettuato tramite procedura informatica.

Questo avviso viene divulgato su questo sito con effetti di pubblicità legale ai sensi dell'art. 32 della L. n. 69/2009.

Pubblicato il :

 Stelle al Merito del Lavoro 2019 - Presentazione delle candidature.

 
Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali ha comunicato che il 1° maggio 2019 saranno consegnate le decorazioni della "Stella al Merito del Lavoro" ai soggetti insigniti, così come previsto dalla legge 5.2.1992, n. 143.
          L'istruttoria delle proposte di conferimento delle decorazioni è stata affidata dal predetto Dicastero agli Ispettorati Interregionali del Lavoro e agli Ispettorati Territoriali del Lavoro aventi sede nei capoluoghi di Regione.
          Le proposte di che trattasi, che possono essere inoltrate dalle Aziende, dalle Organizzazioni Sindacali ed Assistenziali o direttamente dai lavoratori interessati, debbono essere presentate ai predetti Ispettorati Interregionali del Lavoro, anche per il tramite dei relativi Ispettorati Territoriali, entro e non oltre il 31.10.2018 corredate dai seguenti documenti in carta semplice:

1 -     autocertificazione relativa alla nascita;

2 -     autocertificazione relativa alla cittadinanza italiana;

3 -     attestato  di  servizio  e  dei  servizi prestati presso una o più aziende fino alla data 
         della proposta o del pensionamento indicando l'attuale o l'ultima sede di lavoro;

4 -     attestato  relativo  alla  professionalità,   perizia,  laboriosità  e  condotta  morale in
         azienda;

5 -     curriculum vitae;

6 -     autorizzazione  da  parte  dell'interessato al  trattamento dei  dati personali (D.L.gs.
         196/2003);

7 -    residenza, recapito telefonico ed e-mail ove disponibile.

        Potranno essere interessati anche i lavoratori italiani che lavorano all'estero (art. 5 della legge 5.2.1992 n. 143) per i quali: "... la decorazione è concessa, anche senza l'osservanza dei limiti di anzianità di cui all'articolo 4, ai lavoratori italiani all'estero che abbiano dato prove esemplari di patriottismo, di laboriosità e di probità...".
        Nel caso specifico le eventuali candidature dovranno essere presentate alla rappresentanza diplomatica o all'Ufficio consolare di riferimento.   
          Le attestazioni di cui ai punti 3 e 4 ed eventualmente il "curriculum vitae" di cui al punto 5 possono essere anche contenute in un documento unico rilasciato dalla Ditta presso cui il lavoratore presta servizio.
          Per ogni eventuale informazione, il candidato potrà rivolgersi direttamente alle strutture competenti - Ispettorati Interregionali del Lavoro e Ispettorati Territoriali del Lavoro aventi sede nei capoluoghi di Regione.
Pubblicato il :

 
Torna su