Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ancona

NOTIZIE

 

 Riunione in Prefettura sui fenomeni della criminalità minorile e delle cd. “baby gang”

Si è tenuta oggi nel Palazzo del Governo, una riunione di Coordinamento delle Forze di Polizia sui fenomeni della criminalità minorile e delle cd. “baby gang”, presieduta dal Prefetto dott. Alfonso Pironti, con la partecipazione del Procuratore della Repubblica presso il Tribunale per i Minorenni di Ancona, dott. Vincenzo Venezia e dei Vertici Provinciali delle Forze di Polizia.
La problematica che crea allarme sociale per la minore età degli autori dei reati, è stata approfondita alla luce dei dati statistici concernenti l’intero territorio Provinciale e ricompresi nel periodo dal 1° gennaio 2013 ad oggi.
L’incontro ha consentito di evidenziare che i fenomeni sono sporadici. Vengono commessi, senza il vincolo dell’associazione, da italiani e da stranieri, nella maggior parte dei casi studenti, di estrazione sociale media, senza precedenti penali e consistono per lo più nella perpetrazione di furti e danneggiamenti.
Sono stati evidenziati quali strumenti efficaci di contrasto: l’attività di prevenzione generale delle Forze di Polizia e la loro presenza nei luoghi maggiormente frequentati dai minori, l’educazione alla legalità posta in essere mediante campagne di sensibilizzazione e di formazione operate dalle Forze di Polizia nelle scuole, le azioni dirette a combattere il fenomeno della “dispersione” e dell’abbandono scolastico.
Il Prefetto ha posto altresì in risalto l’opera preventiva posta in essere dalla Questura che, conla DivisioneAnticrimine, rappresenta un punto fondamentale di ascolto e di intervento per situazioni di disagio giovanile legata a contesti familiari degradati o in difficoltà economiche.
È stato, infine, annunciato e programmato, a breve, un incontro con il Procuratore della Repubblica e con il Procuratore della Repubblica presso il Tribunale dei Minorenni per affrontare la problematica della prostituzione minorile e dei mezzi per contrastarla.
Pubblicato il :

 Convegno sulla lotta all’abusivismo e alla contraffazione commerciale “Legalità mi piace”

Il Prefetto Alfonso Pironti ha partecipato, nella mattinata odierna, al convegno sulla lotta all’abusivismo e alla contraffazione commerciale, dal titolo “Legalità mi piace”, organizzato dalla Ascomfidi - Confcommercio di Ancona nell’ambito delle iniziative della Giornata nazionale di mobilitazione sulla legalità.
Fitto ed interessante il programma dei lavori a livello locale arricchito da un collegamento streaming con la Confcommercio nazionale nel corso del quale sono intervenuti il Ministro dell’Interno, Angelino Alfano, il Ministro dello Sviluppo economico, Flavio Zanonato, il Generale del Corpo d’armata della Guardia di Finanza, Pasquale Debidda e il Presidente Nazionale della Confcommercio, Carlo Sangalli.
Il Prefetto Pironti ha posto l’accento sulla cultura della legalità che deve rappresentare l’elemento essenziale delle strategie per la lotta alla contraffazione. Il consumatore deve essere consapevole dei danni sociali che derivano dall’acquisto di merce contraffatta quali la sottrazione di posti di lavoro regolari, la connessa evasione fiscale, oltre allo sfruttamento del lavoro minorile e delle categorie più fragili da parte di organizzazioni criminali. Inoltre, ha affermato il Prefetto Pironti, la garanzia della qualità e della durata dei prodotti è assicurata solamente dai prodotti originali e non anche dai surrogati contraffatti, che possono invece determinare gravi danni alla salute e alla sicurezza dei cittadini.
Questa presa di coscienza da parte della collettività costituisce un presupposto indispensabile, che va ad associarsi all’azione di contrasto delle Forze di Polizia, per lo sradicamento di un fenomeno che incide pesantemente sull’economia generale del sistema.                                                                
                                             
 
                                                  Il Capo Gabinetto
                                                       (Buzzanca)
Pubblicato il :

 Sinergia tra Prefetto di Ancona e Sindacati: speranze ai lavoratori dell’Azienda Merloni e JP Industries

Nel pomeriggio dello scorso 28 ottobre il Prefetto di Ancona ha ascoltato, in un apposito incontro, i rappresentanti delle OO.SS. di categoria e dei lavoratori della Antonio Merloni S.p.A. e della JP Industries preoccupati per le difficoltà riscontrate nella erogazione della cassa integrazione straordinaria.
Decisivo e determinante l’intervento del Prefetto che ha interessato il Ministero del Lavoro, l’I.N.P.S., il Ministero dello Sviluppo Economico per trovare soluzioni a favore dei lavoratori e per il territorio marchigiano - in particolare del fabrianese - già fortemente penalizzato per la perdita di occupazione.
La proroga per altri sei mesi della cassa integrazione straordinaria per i 1426 lavoratori degli stabilimenti di Marche e Umbria - dell’Antonio Merloni in amministrazione straordinaria - è stata infatti firmata ieri al Ministero del Lavoro e della Previdenza Sociale e precedentemente era stato sbloccato il pagamento della cigs per i 700 lavoratori della JP Industries ex Ardo.
Ringraziamenti sono stati espressi dalle OO.SS. per l’impegno e la tempestività del Prefetto di Ancona che hanno consentito il celere pagamento della cigs di settembre e la calendarizzazione degli incontri con i Ministeri competenti per trovare ulteriori possibilità lavorative.
Grande la soddisfazione del Prefetto Pironti per questi segnali positivi, prodromici alla costruzione di futuri progetti occupazionali.
 
 
                                                                         IL CAPO DI GABINETTO
                                                                                 (Buzzanca)
Pubblicato il :

 Comunicato stampa - Osservatorio Provinciale Incidenti Stradali

Si è tenuta questa mattina, presso la Prefettura di Ancona, la riunione dell’Osservatorio Provinciale Incidenti Stradali, presieduta dal Dirigente dell’Area III, alla quale hanno preso parte i rappresentanti della Provincia di Ancona, della Polizia stradale, della Polizia Municipale, della Motorizzazione civile, dell’Anas, dell’Aci, dell’Azienda Sanitaria, dell’Ufficio scolastico regionale e dell’Istat.
Nel corso dell’incontro il rappresentate dell’Istat ha illustrato i risultati della rilevazione statistica sugli incidenti stradali nella provincia nell’anno 2012.
E’ emerso un trend in diminuzione del numero dei sinistri rispetto all’anno precedente percentualmente superiore ( -17,8 %) a quello riscontrato su base nazionale (-9,2 %), mentre è rimasto sostanzialmente invariato il numero dei decessi.
Sono state illustrate le iniziative di educazione stradale realizzate nelle scuole dall’Aci e dall’Ufficio scolastico regionale. Il Responsabile dell’Ufficio Promozione salute Area Vasta 2 ASUR Marche ha dato notizia di una prossima iniziativa per la prevenzione dei comportamenti a rischio e il miglioramento degli stili di vita.
Il dirigente della Sezione Polizia Stradale di Ancona ha illustrato un documento di sintesi dell’attività di controllo a campione degli autobus noleggiati dalle scuole per svolgere le gite di istruzione ed ha informato che il documento verrà distribuito agli istituti scolastici.
Ancora una volta è stata verificata l’utilità del tavolo tecnico come momento di confronto e collaborazione tra gli enti istituzionalmente preposti.
 
 
 
                                                                             IL CAPO GABINETTO
                                                                                    (Buzzanca)
Pubblicato il 07/11/2013 ultima modifica il 19/11/2013 alle 16:50:49

 Protocollo d’Intesa per la prevenzione della criminalità in banca

Mercoledì 6 novembre, alle ore 12.00 presso la Sala del Pianoforte del Palazzo di Governo di Ancona, alla presenza delle Forze dell’Ordine, il Prefetto di Ancona Alfonso Pironti ed il Responsabile Ufficio Sicurezza dell’A.B.I. dott. Marco Iaconis, unitamente ai rappresenti degli Istituti di credito aderenti all’iniziativa, hanno sottoscritto il Protocollo d’Intesa per la prevenzione della criminalità in banca. Hanno presenziato altresì il Rappresentante dell’Amministrazione provinciale di Ancona e dell’Adiconsum.
L’adozione del Protocollo si pone l’obiettivo di proseguire la proficua collaborazione già avviata nella provincia di Ancona per contrastare rapine e furti alle dipendenze bancarie in modo da fornire una risposta efficace alla domanda di sicurezza che investe il settore bancario, esposto agli attacchi della criminalità comune e organizzata, oltre a garantire istituzionalmente la difesa del cittadino.
A tal fine, il Protocollo, oltre a confermare la previsione di un insieme di impegni reciproci tesi a rafforzare la sinergia tra Prefettura, Forze dell’Ordine e sistema bancario nell’attività di informazione e prevenzione, introduce una serie di misure di sicurezza passiva a carico degli istituti di credito a garanzia delle dipendenze bancarie e degli sportelli di prelievo automatico. Impegno obbligatorio per gli istituti di credito è la predisposizione e la manutenzione degli impianti di videoregistrazione - che dovranno passare dal sistema analogico a quello digitale - per garantire l’ottimale qualità delle immagini e consentire, così, un supporto efficace per le Forze dell’Ordine.      
Il Prefetto Pironti, nell’esprimere la propria soddisfazione per il rinnovato impegno delle Parti coinvolte, ha sottolineato l’importanza delle misure di protezione dei bancomat che sempre più frequentemente sono oggetto di aggressioni da parte della criminalità, allettata da facili guadagni.
 
                                                                     IL CAPO GABINETTO
                                                                          (Buzzanca)
Pubblicato il 06/11/2013 ultima modifica il 14/11/2013 alle 09:07:37

 4 NOVEMBRE 2013 - FESTA DELL'UNITA’ NAZIONALE E DELLE FORZE ARMATE

Lunedì 4 novembre il Prefetto della Provincia di Ancona Alfonso Pironti ha partecipato alle celebrazioni in occasione della Giornata dell’Unità nazionale e delle Forze Armate.
Alle ore 11.00, presso il Monumento ai Caduti della Prima guerra mondiale, in Piazza IV novembre, alla presenza delle Autorità Civili, Militari e delle Associazioni Combattentistiche e d’Arma presenti sul territorio, si è svoltala Cerimoniadell'Alzabandiera, degli Onori al Prefetto ed ai Militari Caduti con la deposizione delle Corone di alloro da parte del Prefetto Pironti, in rappresentanza del Governo, e del Comandante delle Scuole della Marina Militare e Comandante del Presidio di Ancona Ammiraglio di Squadra Talarico. Nel corso della cerimonia, è stata data lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e della Preghiera della Patria.
Nell’ambito delle manifestazioni per celebrare la ricorrenza, a Piazza Cavour sono stati predisposti alcuni punti informativi dedicati alle FF.AA., alla Guardia di Finanza, alla Protezione Civile e ai VV.FF., e si sono svolti alcuni eventi dimostrativi delle unità cinofile della Guardia di Finanza. È stata inoltre data alla cittadinanza la possibilità di visitare le Caserme del Comando militare dell’Esercito, del Comando Provinciale dei Carabinieri e della Guardia di Finanza.
Le celebrazioni, pur nella loro sobrietà, hanno voluto ricordare i caduti di tutte le guerre e coloro che hanno perso la vita per la sicurezza del Paese e della comunità internazionale, oltre a onorare il costante impegno delle Forze Armate sia in campo nazionale che internazionale.
 
                                                                         IL CAPO GABINETTO
                                                                              (Buzzanca)
Pubblicato il 05/11/2013 ultima modifica il 07/11/2013 alle 15:09:01

 
Torna su