Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ancona

NOTIZIE

 

 SIGLATA IN PREFETTURA LA CONVENZIONE TRA REGIONE MARCHE ED IL MINISTERO DELL'INTERNO, DIPARTIMENTO DEI VIGILI DEL FUOCO - INCENDI BOSCHIVI

Firmata oggi dal prefetto di Ancona Antonio D'Acunto , dall'assessore alla protezione civile della regione Marche Marco Sciapichetti e dal direttore regionale dei Vigili del fuoco Antonio La Malfa, la convenzione tra Ministero dell'Interno e regione Marche

La convenzione prevede un più stretto raccordo operativo dei Vigili del Fuoco con la regione Marche per tutti gli eventi di protezione civile; la collaborazione oggetto dell'accordo consisterà in varie attività, tra cui l'impiego di personale, la presenza nella Sala Operativa Regionale, la formazione dei volontari della Regione Marche e lo svolgimento di esercitazioni e l'interscambio informativo.

L'intesa si inserisce in un quadro di sperimentata collaborazione tra il Comando Regionale dei Vigili del Fuoco e regione Marche all'interno della cornice di coordinamento espressa dalla Prefettura di Ancona, ha ricordato il Prefetto D'Acunto.

L'assessore regionale ha manifestato un particolare ringraziamento per l'opera svolta in tutta la regione dal Corpo dei Vigili del Fuoco, ricordando il grande lavoro svolto in occasione degli eventi sismici; ha nell'occasione ringraziato il Prefetto per aver favorito, anche attraverso l'odierna sottoscrizione della Convenzione, la concretizzazione dei presupposti necessari per sempre più efficaci forme di sinergia.

Anche da parte del Direttore regionale dei Vigili del Fuoco è stata espressa soddisfazione, a conferma degli ottimi rapporti sino ad oggi intrattenuti con la regione Marche, per la stipula odierna che vedrà il seguire di ulteriori accordi annuali per specifiche attività.

 

Ancona, 28 giugno 2017

                                                                                   L'ADDETTO STAMPA
 
 

  Frontespizio convenzione
Pubblicato il :

 Riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica sulla gestione delle manifestazioni pubbliche

Il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto ha oggi presieduto una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, svoltasi presso la Prefettura, sul tema della gestione delle manifestazioni pubbliche.

Alla seduta hanno partecipato il presidente della Provincia, l'assessore alla sicurezza del comune di Ancona, il sindaco di Senigallia, anche nelle vesti di presidente ANCI regionale, i vertici delle Forze di polizia, il comandante provinciale dei Vigili del Fuoco, il presidente dell'Autorità portuale e della Confcommercio, rappresentanti del comparto sanitario nonché del 118.

Nel corso della riunione il Prefetto ha illustrato le linee guida a tal proposito recentemente diramate dal Ministero dell'Interno, tra cui l'esigenza di monitorare gli accessi all'area degli eventi per evitare sovraffollamenti, di prevedere percorsi separati e ben riconoscibili per l'acceso ed il deflusso del pubblico, di predisporre idonei piani di emergenza ed evacuazione con il supporto delle componenti sanitarie e dei Vigili del Fuoco e con la previsione di strumenti di diffusione sonora degli avvisi, di assicurare la presenza di un congruo numero di operatori addetti all'accoglienza ed all'assistenza degli affluenti, di valutare l'adozione di provvedimenti per il divieto di somministrazione di alcolici e altre bevande in contenitori di vetro o metallo.

Una specifica riflessione è stata rivolta all'attività delle Commissioni di vigilanza sui pubblici spettacoli, provinciale o locale, cui è ordinariamente demandata la verifica preliminare delle condizioni necessarie per assicurare lo svolgimento degli eventi in sicurezza e nel rispetto delle previsioni normative di settore.

Il Prefetto, nel ringraziare le Istituzioni presenti, ha ricordato che le circostanze attuali impongono di prendere piena consapevolezza dell'articolata normativa esistente e delle nuove disposizioni per la regolamentazione degli eventi in parola che devono avvenire nella massima sicurezza.

Il presidente ANCI regionale, unitamente ai convenuti, ha espresso un ringraziamento al Prefetto per la convocazione dell'incontro anche in vista dei numerosi eventi previsti durante l'estate lungo la riviera del Conero ed in particolare a Senigallia.

Ancona, 20 giugno 2017                                       
                                                                                                 L'ADDETTO STAMPA

 
Pubblicato il :

 Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie - Missione ad Ancona del 7 giugno 2017

Si è oggi svolta in Prefettura la missione ad Ancona della Commissione Parlamentare di inchiesta sul fenomeno delle mafie e sulle altre associazioni criminali, anche straniere, presieduta dall'On.le Bindi.

Alla seduta hanno partecipato il Prefetto del capoluogo di Regione Antonio D'Acunto, insieme ai Prefetti di Ascoli Piceno, Macerata, Fermo e Pesaro-Urbino; il Prefetto di Ancona era altresì accompagnato dai vertici delle forze di Polizia territoriali.

Le audizioni sono proseguite con la Procuratrice della Repubblica - Direzione Distrettuale Antimafia di Ancona.

Dall'odierna disamina è emerso che la Regione non è terra di insediamento mafioso tradizionalmente inteso.

Tuttavia, come è stato sottolineato dalle Autorità oggi presenti, ci sono in Regione elementi che impongono di tenere particolarmente alta l'attenzione.

Il traffico di stupefacenti, il fenomeno dello sfruttamento della prostituzione e della tratta di esseri umani sono possibili indicatori di interessi criminali.

E' stato, altresì, osservato come quella marchigiana sia una delle economie più solide del Paese ove la crisi economica ha prodotto meno conseguenze di altrove.

La Presidente Bindi ha osservato che le terre dalla forte economia sono particolarmente appetibili dalla criminalità organizzata anche per il reimpiego di capitali illeciti.

Le opere di ricostruzione connesse agli eventi sismici inoltre espongono il territorio regionale alle attenzioni malavitose, anche se il sistema di prevenzione e di controllo è oggi più stringente che in passato.

La criminalità di stampo mafioso - ha proseguito l'On.le Bindi - non opera in questo territorio con la violenza ma attraverso strumenti finanziari capaci di penetrare nella sana economia locale.

Il Prefetto di Ancona ha raccolto l'invito della Commissione, unitamente ai Prefetti della Regione, ad intensificare ulteriormente i controlli per tutti i sintomi ed i segnali di possibili infiltrazioni malavitose, anche nel settore degli appalti pubblici.

 

Ancona, 7 giugno 2017                               L'ADDETTO STAMPA
 
 
Pubblicato il :

 Conferimento dell'Alta Onorificenza di Grande Ufficiale dell'OMRI al Prefetto Antonio D'Acunto

Il Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, su proposta del Ministro dell'Interno, ha conferito al Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto l'alta onorificenza di Grande Ufficiale Ordine al Merito della Repubblica Italiana, per i meriti conseguiti nella sua attività di Prefetto della Repubblica.

Ancona, 2 giugno 2017

                                                                         L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il 06/06/2017 ultima modifica il 06/06/2017 alle 11:06:52

 2 giugno 2017 - 71° Anniversario della Festa della Repubblica

Le celebrazioni della Festa della Repubblica ad Ancona, hanno preso avvio nella mattinata con la deposizione della Corona di alloro al Monumento ai Caduti da parte del Prefetto, Antonio D'Acunto, alla presenza delle massime autorità civili e militari.

La manifestazione è poi proseguita in piazza del Plebiscito ove si è svolta la rassegna al picchetto d'onore, l'Alza Bandiera e il dispiegamento del Tricolore sulla torre del Palazzo del Governo.

Dopo la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica e l'intervento del Prefetto, sono state consegnate nr. 7 "Medaglie d'Onore" ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti e nr. 17 Onorificenze "Al Merito della Repubblica Italiana".

L'evento si concluderà con il concerto serale dell'Orchestra Fiati di Ancona presso la piazza del Plebiscito.

 

                                                                             L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il :

 Celebrazioni ad Ancona del 71° anniversario della Festa della Repubblica

Venerdì 2 giugno, in occasione della ricorrenza del 71° Anniversario della Fondazione della Repubblica, si svolgerà la cerimonia commemorativa che avrà inizio alle ore 9,30 al Monumento ai Caduti "Passetto" di questo capoluogo, dove avrà luogo la deposizione delle corone ai caduti da parte del Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto.

Le celebrazioni proseguiranno a Piazza del Plebiscito ove, alla presenza delle Autorità civili e militari, avrà luogo la cerimonia dell'alzabandiera e la lettura del messaggio del Presidente della Repubblica.

Successivamente saranno consegnate dal Prefetto le "Medaglie d'onore ai cittadini italiani deportati ed internati nei lager nazisti" e le Onorificenze "Al Merito della Repubblica Italiana" alla presenza dei Sindaci dei comuni di residenza degli insigniti e delle Autorità civili e militari (allegati 1 e 2).

Inoltre, presso la Prefettura, sarà aperta al pubblico la mostra "Migranti: la sfida dell'incontro", realizzata dalla Fondazione Migrantes e dal Meeting di Rimini.

Le celebrazioni si concluderanno, alle ore 18,30, presso la Piazza del Plebiscito con il concerto dell'Orchestra Fiati di Ancona.

Ancona, 1° giugno 2017     

                                                                                              L'ADDETTO STAMPA

 
Pubblicato il 01/06/2017 ultima modifica il 01/06/2017 alle 17:17:07

 
Torna su