Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ancona

NOTIZIE

 

 Ricevuta in Prefettura una delegazione del Movimento Popolo indigeno del Biafra

È stata oggi ricevuta in Prefettura, su incarico del Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto, una delegazione del movimento Popolo indigeno del Biafra, in occasione del 30 maggio, giornata in cui si ricordano le vittime del Biafra.

La delegazione ha voluto richiamare l'attenzione sull'esigenza di salvaguardia e rispetto dei diritti umani e civili nel paese di origine, chiedendo solidarietà per il popolo biafrano.

 

Ancona, 30 maggio 2017                            L'ADDETTO STAMPA

 

Pubblicato il :

 ACCOGLIENZA MIGRANTI - INCONTRO IN PREFETTURA CON ANCI E COMUNI

Il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto, d'intesa con il Presidente dell'ANCI - Marche Maurizio Mangialardi, ha tenuto oggi presso la Prefettura un incontro sul tema dell'intesa tra Ministero dell'Interno ed ANCI per l'accoglienza dei migranti richiedenti asilo.

Alla seduta hanno partecipato la Referente dell'ANCI Marche per l'Immigrazione Emma Capogrossi, i Sindaci ed i rappresentanti degli Ambiti Territoriali Sociali della provincia di Ancona.

Nel corso della riunione, tenuto conto del perdurare dell'emergenza sbarchi, è stato ribadito dal Prefetto l'intendimento di operare d'intesa con l'ANCI per addivenire ad un riparto dei richiedenti asilo equilibrato e diffuso sul territorio, in linea con il piano di distribuzione concordato a livello nazionale.

E' stato al contempo evidenziata l'importanza che gli EE.LL. si facciano parte attiva nel promuovere essi stessi progetti di accoglienza che potranno essere finanziati nell'ambito dello SPRAR.

Il Presidente di ANCI Marche - Mangialardi - ha ribadito "l'impegno dell'Anci Marche nella piena attuazione della ripartizione dei migranti che vengono accolti sul territorio ed il proficuo lavoro che stiamo portando avanti per ampliare il numero di comuni che aderiscono alla rete SPRAR. L'opera di sensibilizzazione passa attraverso attività di informazione, supporto alla creazione di progetti di accoglienza, organizzazione di seminari formativi ed occasioni di confronto. I dati ci danno ragione. Nella sola provincia di Ancona i comuni aderenti, nel 2017, sono già aumentati del 50%. Di concerto con la Prefettura contiamo di proseguire in questa proficua collaborazione che garantisce equa ripartizione tra i comuni e migliore accoglienza dei migranti".

Il Prefetto D'Acunto, infine, ha ricordato come, all'inizio del 2016 - data del suo insediamento - i comuni aderenti erano solo 14, e che bisogna proseguire per una accoglienza solidale che consenta al territorio di Ancona di essere promotore di buone pratiche.

Ancona, 19 maggio 2017                        

                                                                                               L'ADDETTO STAMPA

 

 

Pubblicato il :

 18/05/2017 - Presieduta dal Prefetto D'Acunto una riunione di Coordinamento delle Forze di Polizia

Il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto ha oggi presieduto una Riunione di Coordinamento delle Forze di Polizia, svoltasi presso la Prefettura. Tra gli argomenti trattati anche l'analisi delle possibili criticità legate al passaggio del Giro d'Italia under 23, il 13 giugno p.v., nella città di Osimo.

Alla seduta hanno partecipato il Sindaco di Osimo, il Comandante della Polizia Municipale, i rappresentanti dell'A.S.U.R. Area Vasta 2 e del 118 oltre ai vertici delle Forze di Polizia e della Polizia Stradale.

Nel corso della riunione sono stati così definiti gli indirizzi operativi, cui ispirare le necessarie misure organizzative, per assicurare lo svolgimento della manifestazione nella massima sicurezza sia per i partecipanti sia per la cittadinanza.

All'odierno incontro seguirà, nei prossimi giorni, una ulteriore riunione per la definizione delle misure tecniche del caso.

Ancona, 18 maggio 2017                        

                                                                                 L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il :

 Presieduta dal Prefetto D'Acunto una riunione sulle nuove modalità di diffusione del cd 'avviso di condizioni meteo avverse"

Il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto - d'intesa con la Regione Marche - ha oggi tenuto una riunione, presso la Prefettura, volta ad illustrare le nuove modalità di diffusione del cd "avviso di condizioni meteo avverse".

Alla riunione hanno partecipato il Dirigente del Servizio Protezione Civile della Regione Marche e il Direttore del Centro Funzionale Regionale, che hanno relazionato sulle nuove procedure di allertamento che prevedono l'informazione diretta dalla regione ai sindaci.

L'attenzione è stata rivolta, in particolare, alla illustrazione dei diversi livelli in cui si articolano le criticità di carattere idrogeologico ed idraulico nonché le correlate azioni che i Comuni, destinatari degli avvisi, dovranno implementare nei propri piani di protezione civile.

Nell'occasione, il Prefetto ha evidenziato come le modalità di comunicazione recentemente introdotte garantiscano che gli avvisi meteo giungano alle amministrazioni comunali in modo sempre più tempestivo, al fine di assicurare una pronta ed efficace risposta del sistema locale di protezione civile.

Alla riunione erano presenti delegati dei comuni della provincia.  

Ancona, 10 maggio 2017                

 

                                                                                              L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il :

 Presieduta dal Prefetto D'Acunto una riunione del Comitato Provinciale Ordine e Sicurezza Pubblica il 03/05/2017

Com'è noto, il prossimo 26-27 maggio a Taormina (ME), si svolgerà il vertice dei Capi di Stato e di Governo (G7), con ripristino dei controlli alle frontiere interne, a decorrere dalle ore 00.00 del 10 maggio sino alle ore 24.00 del successivo 30 maggio 2017.

Al riguardo, il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto, ha presieduto, il 3 maggio u.s., una apposita riunione del Comitato Provinciale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica, durante al quale si è proceduto ad una disamina dei profili di sicurezza delle aree aero-portuali della provincia, al fine di predisporre le misure necessarie per garantire l'ordine e la sicurezza pubblica.

A tal fine è stata disposta una eccezionale intensificazione dei controlli ed il Ministero dell'Interno, aderendo alla proposta avanzata dal Prefetto di Ancona, ha assegnato ulteriori 17 militari da destinare ai servizi di sicurezza e vigilanza.

Inoltre, al fine di mitigare gli eventuali disagi all'utenza, derivanti dal ripristino dei controlli alle frontiere, l'Autorità Portuale, di concerto con la Capitaneria di Porto e la Polizia di Frontiera, ha predisposto un sistema di costante informazione ai passeggeri, alle compagnie di navigazione ed alle agenzie di viaggio.

Alla riunione hanno partecipato il Sindaco di Ancona, l'Assessore alla Sicurezza ed il Comandante della Polizia Municipale del comune capoluogo, il Presidente della Provincia, i vertici delle Forze di Polizia, il Direttore Marittimo, l'Autorità Portuale, l'Agenzia delle Dogane ed il Dirigente della Polizia di Frontiera.

Ancona, 8 maggio 2017                      L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il :

 VISITA DEL PRESIDENTE DEL SENATO DELLA REPUBBLICA PIETRO GRASSO

Il prefetto di Ancona Antonio D'Acunto ha partecipato oggi alla "Giornata Speciale sulla Legalità", prevista all'interno della 35^ Edizione della Rassegna Nazionale del Teatro della Scuola 2017, con ospite d'onore il Presidente del Senato Pietro Grasso.

La cerimonia, organizzata dalla "Associazione Teatro Giovani Teatro Pirata", si è svolta nel Teatro Palestra di Serra San Quirico alla presenza del Sindaco e di numerosi studenti provenienti da varie regioni d'Italia.

 

                                                                                               L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il :

 Partecipazione del Prefetto D'Acunto al convengo 'Migranti, la sfida dell'incontro"

Il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto ha partecipato, nella serata di martedì 2 maggio u.s., al convegno "Migranti, la sfida dell'incontro" organizzato dal Comune di Ancona e dal Centro culturale "Miguel Manara" e dalla Caritas Diocesana.

L'iniziativa, cui ha partecipato anche l'Arcivescovo Cardinale Menichelli, ha affrontato la complessità e la rilevanza del fenomeno migratorio per il nostro Paese.

Il Prefetto Antonio D'Acunto ha sottolineato l'importanza dell'accoglienza diffusa sul territorio e tra tutti i Comuni, nonché della particolare sinergia tra gli enti interessati al fine di realizzare un modello sempre più efficace.

 

                                                                            L'ADDETTO STAMPA

      

 
Pubblicato il 03/05/2017 ultima modifica il 03/05/2017 alle 12:56:59

 Ancona 1° maggio - Consegnate le Stelle al Merito a 31 nuovi 'Maestri del Lavoro" delle Marche

In occasione dell' anniversario della Festa del Lavoro, si è svolta, presso l'Auditorium della Mole Vanvitelliana di Ancona, la cerimonia di consegna delle Stelle al Merito del Lavoro" a trentuno  lavoratori marchigiani, di cui 12 donne, insigniti dal Capo dello Stato.

Le onorificenze ai neo Maestri del Lavoro, accompagnati dai rispettivi Sindaci dei Comuni di residenza, sono state consegnate dal Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto, che, nel rivolgere un commosso pensiero alle popolazioni marchigiane che, a causa degli eventi sismici,  hanno perso il lavoro, l'abitazione e gli affetti più cari, ha sottolineato l'importanza della ricorrenza, volta a celebrare i testimoni dei valori della società civile fondata sul lavoro e sull'impegno sociale.

Alla cerimonia hanno preso parte i Prefetti delle province di Ascoli Piceno -  Rita Stentella, di Fermo - Mara Di Lullo e di Macerata - Roberta Preziotti, il Presidente dell'Assemblea Legislativa delle Marche, il Sindaco di Ancona, il Capo dell'Ispettorato Territoriale del lavoro di Ancona, il console regionale della "Federazione Maestri del Lavoro d'Italia", gli onorevoli Emanuele Lodolini e Piergiorgio Carrescia, i vertici delle Forze di Polizia e numerose altre Autorità delle cinque  province.
                                                                                                
                                                                                    L'ADDETTO STAMPA
  
Ancona, 2 maggio 2017
Pubblicato il :

 
Torna su