Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ancona

NOTIZIE

 

 COMITATO SICUREZZA E ORDINE PUBBLICO: PRESTO UN INCONTRO OPERATIVO PER RIORGANIZZARE L'ATTIVITA' COMPLESSIVA DI PREVENZIONE E REPRESSIONE DEI REATI

Massimo impegno di tutte le forze dell'ordine a intensificare la prevenzione dei reati, potenziando la sorveglianza sul territorio: è questa la linea emersa dalla riunione odierna del Comitato per l'Ordine e la Sicurezza pubblico che si è svolta questa mattina in Prefettura, presieduta dal Prefetto della provincia di Ancona Raffaele Cannizzaro, presente il sindaco Valeria Mancinelli, a seguito  della recrudescenza di furti e atti vandalici dell'ultimo periodo avvenuti nel capoluogo.  

Una presenza più capillare di pattuglie sulle strade, a presidio del capoluogo sarà possibile - è stato concordato - attraverso un maggiore coordinamento operativo tra  Polizia di Stato e Carabinieri da un lato e Polizia Municipale dall’altro che si tradurrà in una concreta ripartizione di compiti ed interventi sul territorio soprattutto in determinate fasce orario di maggiore esposizione.

In tal senso il sindaco e l'assessore alla Sicurezza, Stefano Foresi, hanno espresso la disponibilità del Comune a estendere l'attività della Polizia Municipale all'orario notturno per occuparsi dei rilievi degli incidenti stradali, così da liberare da questo compito le altre forze di Polizia che potranno dedicarsi più massicciamente all’attività di prevenzione e controllo del territorio.

E’ stato, quindi, convenuto di procedere con una riunione operativa da tenersi entro la prossima settimana per svolgere un’analisi delle preminenti esigenze di controllo e mettere a punto un concreto meccanismo operativo con una definizione precisa di competenze, disponibilità e turni lavorativi per corrispondere adeguatamente alle necessità di prevenzione e contrasto della criminalità.  Le proposte operative  verranno successivamente illustrate al Comitato per la Sicurezza e l'Ordine Pubblico che le analizzerà e assumerà decisioni a riguardo.

“Quanto emergerà da queste azioni concrete che congiuntamente verranno stabilite - sottolinea il sindaco Valeria Mancinelli - costituirà per il Comune anche un necessario e utile riferimento di cui tenere conto  per la riorganizzazione del Corpo della Polizia Municipale comunque prevista e in corso di realizzazione, così da dare risposte alle esigenze della città e degli operatori stessi “

Il prefetto Cannizzaro ha espresso ampia soddisfazione per la disponibilità riscontrata nel primo cittadino e per le prospettive di maggiori sinergie tra Stato e rappresentante della collettività locale.
 
 
 
 
                                                                                  IL CAPO GABINETTO
                                                                                          (Buzzanca)
Pubblicato il :

 LA SITUAZIONE DELLA SICUREZZA PUBBLICA A SENIGALLIA ALL’ESAME DEL COMITATO

Si è tenuto questa mattina presieduto dal Prefetto di Ancona Raffaele Cannizzaro, a cui hanno preso parte il Questore di Ancona, Stefano Cecere, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Antonio Concezio Amoroso, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Fabrizio Crisostomi, il Vice Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Raffaele Velardocchia, il Sindaco del Comune di Senigallia Maurizio Mangialardi e il Comandante della Polizia Municipale di Senigallia, il Comitato per l’Ordine e la Sicurezza Pubblica presso la Sala Giunta del Palazzo comunale.

La riunione si è resa necessaria a seguito della recente recrudescenza dei reati contro il patrimonio con particolare riferimento ai furti in abitazione che, nel territorio, sono percepiti come una emergenza. Cogliendo questa preoccupazione il Sindaco ha richiesto di tenere una dedicata riunione del Comitato per esaminare congiuntamente la possibilità di attivare misure concrete tese ad arginare la delittuosità.

Nel corso dell'incontro, dopo l'analisi e la verifica congiunta delle misure già poste in essere dalle Forze dell'Ordine per il controllo coordinato del territorio, si è convenuta la ulteriore  implementazione - come strumento indispensabile per migliorare la sicurezza urbana - del sistema di videosorveglianza. Inoltre si è sottolineata la necessità che i cittadini,segnalino qualsiasi situazione e comportamento sospetto nello spirito della massima collaborazione e della effettiva attuazione della “sicurezza partecipata” e per dar modo agli operatori di polizia di effettuare interventi mirati e per questo più efficaci e produttivi.

Tali misure consentiranno di rendere ancora più efficace l’azione delle Forze di Polizia e di aumentare la percezione di sicurezza nei cittadini; è stato, comunque, rilevato che attualmente il trend dei reati soprattutto quelli predatori – come furti e rapine - registra una diminuzione nell’anno 2014 rispetto al 2013, che in percentuale si attesta, in particolare, al meno 10,9% per i primi mentre per le rapine si attesta sul meno 45,5%.

Nell’ottica di rendere ancora più penetrante ed incisivo il dispositivo di sicurezza si è convenuto di riproporre, il Protocollo d’ Intesa per la Sicurezza Urbana già sottoscritto nel 2010 tra Prefettura e Comune, valutando preventivamente gli eventuali aggiornamenti da apportarvi alla luce delle mutate condizioni sociali ed ambientali.

Altra questione trattata è stata la presenza di cittadini extracomunitari in varie aree di parcheggio ed in particolare in quello antistante il locale ospedale che con maniere pressanti richiedono l’acquisto di merce di scarsa qualità e rilevanza  infastidendo i cittadini che sostano in quel posteggio.

Il prefetto Cannizzaro al riguardo ha proposto al Sindaco di elaborare progetti di gestione pubblica delle aree in questione.

Ulteriore argomento all’ordine del giorno sono stati i reati connessi alla prostituzione che viene esercitata su strada e l’indicazione del Comitato è stata quella di incrementare le attività di controllo e di  elevare le contravvenzioni amministrative ai clienti.

E’ stata, infine, ribadita la necessità che i cittadini assicurino la massima collaborazione alle Forze dell’Ordine. Sempre al fine della percezione della sicurezza dei cittadini si è concordato di organizzare sul territorio comunale riunioni ed incontri tra cittadinanza, Istituzione comunale e Forze dell’Ordine, per favorire ogni utile conoscenza e strategia atta a tutelare la collettività da possibili reati ed attività illecite e per stimolare la collaborazione e la vicinanza della comunità locale alle autorità di pubblica sicurezza.
 
 
                                                                                            IL CAPO GABINETTO
                                                                                                  (Buzzanca)
Pubblicato il :

 Celebrazione del “Giorno del Ricordo"

Anche ad Ancona si è svolta la cerimonia celebrativa del “Giorno del Ricordo”.

Nel corso dell’iniziativa, semplice ma molto significativa, sentita e partecipata, le autorità cittadine hanno reso omaggio alle vittime delle foibe e agli oltre 350.000 esuli istriani, fiumani e dalmati costretti – quasi 70 anni fa – ad abbandonare la loro terra e le loro case per cercare un nuovo luogo in cui vivere.

La manifestazione si è svolta presso la Caserma Villarey, oggi sede della facoltà universitaria di Economia e Commercio, che 68 anni fa ospitò i primi esuli giunti nella regione Marche.

La cerimonia si è conclusa con un omaggio al monumento celebrativo dell’esodo e con la visita di una mostra sulle foibe organizzata, all’interno della stessa facoltà, dagli studenti universitari.
 
 
 
                                                                                       L'ADDETTO STAMPA
Pubblicato il :

 Comunicato Stampa - AGRINSIEME MARCHE – Manifestazione di protesta

In data odierna, nell’ambito della manifestazione in corso a livello regionale, sono stati ricevuti in questa Prefettura i rappresentanti della Agrinsieme Marche - sigla che comprende le principali imprese che operano nel settore agricolo e agro alimentare del territorio – accompagnati dai sindaci di Pergola, San Lorenzo in Campo, dal vice sindaco di Fratterosa e dall’assessore del Comune di Arcevia, per rappresentare il grave disagio che attualmente attraversa il settore agricolo.

La delegazione degli agricoltori ha evidenziato il profondo disagio della categoria dovuto ai provvedimenti governativi emanati, fortemente penalizzanti in un settore già duramente provato, dovuto in particolare anche all’imposta IMU sui terreni agricoli.

E’ stata auspicata l’adozione di dedicati provvedimenti normativi per il settore agroalimentare tesi alla incentivazione e alla tutela di un patrimonio produttivo storico e essenziale per la salvaguardia del territorio e dell’ambiente.
 
 
                                                                           IL CAPO GABINETTO
                                                                                  (Buzzanca)
Pubblicato il :

 Comunicato stampa - Manifestazione e presidio del personale della Polizia Municipale

Nella mattinata odierna, una delegazione delle Polizie Municipali della provincia è stata ricevuta in Prefettura a conclusione di un presidio svoltosi nell’ambito di una iniziativa indetta a livello nazionale.

Nel corso dell’incontro, gli esponenti hanno sottolineato la necessità di una revisione del quadro normativo che disciplina l’ordinamento della Polizia Municipale, regolamentato da una legge del 1986 ritenuta ormai non più adeguata alle trasformazioni che l’attività di quel Corpo ha subito negli anni.

In particolare, gli intervenuti hanno evidenziato la necessità di una definizione chiara del ruolo della Polizia Locale attualmente in bilico tra compiti di Polizia e funzioni amministrative.

Gli esponenti hanno inoltre segnalato le difficoltà derivanti dal blocco del turn over, la diversità di regolamentazione tra le varie Regioni ed il mancato riconoscimento di benefici contrattuali e previdenziali rispetto alle Forze di Polizia statali, a fronte di un crescente coinvolgimento nella gestione di problematiche di sicurezza pubblica.
Pubblicato il :

 
Torna su