Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ancona

NOTIZIE

 

 Decreto divieto circolazione - Calendario anno 2015

Adottato il decreto che individua, sulla base degli indirizzi formulati dal Ministero delle Infrastrutture e Trasporti, il calendario 2015 contenente le limitazioni alla circolazione dei veicoli di massa superiore ai 7,5 tonnellate.

I veicoli interessati sono quelli adibiti al trasporto di merci che nei giorni di divieto non potranno circolare fuori dai centri abitati
Pubblicato il 22/12/2014 ultima modifica il 27/01/2015 alle 15:03:41

 Cerimonia di consegna di 12 diplomi di conferimento O.M.R.I.

Il Viceprefetto Vicario Paolo De Biagi ha consegnato in data odierna le onorificenze al Merito della Repubblica Italiana ai seguenti dodici cittadini della Provincia di Ancona distintisi per particolari meriti acquisiti in vari ambiti, professionali, culturali e sociali.

Cavaliere       Vincenzo Boromei 
Cavaliere              Pierluigi Mongelli
Cavaliere  Fabrizio Tonni
Cavaliere  Angelo Campioni
Cavaliere  Amedeo Servadio
Cavaliere  Francesco Bravi
Cavaliere  Italo Tanoni
Cavaliere  Giulio Argalia
Cavaliere  Luca Amico
Cavaliere  Alessandro Montecchiani
Ufficiale  Franco Latini
Ufficiale  Marco Scano
 
Nell’occasione sono stati letti brevi profili degli insigniti caratterizzati da quegli aspetti salienti della loro attività che hanno consentito il conferimento della distinzione onorifica.

La cerimonia, sobria e suggestiva, è stata l’occasione per celebrare i valori e gli ideali che sono alla base della Repubblica Italiana e che attraverso il riconoscimento delle benemerenze acquisite dai cittadini ribadiscono con forza la necessità di un impegno volto a perseguire gli interessi generali della collettività.

Alla cerimonia hanno presenziato le principali Autorità Civili e Militari regionali e provinciali nonché numerosi Sindaci dei Comuni della provincia, alcuni dei quali hanno accompagnato i rispettivi concittadini insigniti nel ritiro del Diploma O.M.R.I.

La cerimonia si è conclusa con un brindisi augurale per le prossime festività natalizie.

                                                                   L’ADDETTO STAMPA

 

Pubblicato il :

 La situazione della sicurezza pubblica a Falconara Marittima all'esame del Comitato

Si è tenuta questa mattina presieduta dal Viceprefetto Reggente Paolo De Biagi, a cui hanno preso parte il Questore di Ancona, Stefano Cecere, il Comandante Provinciale dell’Arma dei Carabinieri, Antonio Concezio Amoroso, il Comandante Provinciale della Guardia di Finanza, Fabrizio Crisostomi, il Comandante Provinciale del Corpo Forestale dello Stato, Giancarlo D’Amato, il Vice Sindaco del Comune di Falconara Marittima Clemente Rossi e il Comandante della Polizia Municipale di Falconara Marittima.

 E’ stato illustrato il progetto di videosorveglianza in fase di realizzazione del Comune di Falconara che incrementerà quello già attivo e che sarà rivolto, in particolare, a monitorare il centro cittadino per poi essere esteso anche ad altre zone del territorio comunale. Le immagini confluiranno presso la sala operativa della Polizia Municipale ma saranno utilizzabili anche dalle altre Forze di Polizia per finalità di prevenzione e repressione.

Ciò consentirà di rendere ancora più efficace l’azione delle Forze di Polizia e di aumentare la percezione di sicurezza dei cittadini; è stato comunque rilevato che attualmente il trend dei reati soprattutto quelli predatori – come furti e rapine – rispetto agli anni scorsi mostra una diminuzione  che in percentuale si attesta, in particolare, ad oltre il 10% per i primi.

Nell’ottica di rendere ancora più penetrante ed incisivo il dispositivo di sicurezza si è convenuto di riproporre il Protocollo d’ Intesa per la sicurezza della città già sottoscritto nel 2009 tra Prefettura e Comune, valutando preventivamente gli eventuali aggiornamenti da apportarvi alla luce delle mutate condizioni sociali ed ambientali.

E’ stata, infine, ribadita la necessità che i cittadini assicurino la massima collaborazione con le Forze dell’Ordine segnalando qualsiasi situazione e comportamento sospetto nello spirito della effettiva attuazione della “sicurezza partecipata” e per dar modo agli operatori di polizia di effettuare interventi mirati e per questo più efficaci e produttivi.

Sempre al fine della percezione della sicurezza dei cittadini si è concordato di organizzare sul territorio comunale riunioni ed incontri tra cittadinanza, Istituzione comunale e Forze dell’Ordine, per favorire ogni utile conoscenza e strategia atta a tutelare la collettività da possibili reati ed attività illecite e per stimolare la collaborazione e la vicinanza della comunità locale alle autorità di pubblica sicurezza.
 
 
                                                                               IL CAPO GABINETTO
                                                                                     (Buzzanca)
Pubblicato il :

 I pensionati dell’ANP-CIA protestano contro la Legge di Stabilità

Sono stati ricevuti dal Viceprefetto Vicario, Dott. Paolo De Biagi i rappresentanti provinciali dell’Associazione Nazionali Pensionati della Confederazione Italiana Agricoltori (ANP-CIA) che hanno manifestato la loro preoccupazione per la mancata previsione nella Legge di Stabilità di misure a favore dei pensionati che pure, al pari di altre categorie sociali, risentono fortemente della recessione economica perdurante da diversi anni.

I convenuti hanno rappresentato che su circa 16 milioni di pensionati in Italia, oltre 2 milioni percepiscono un assegno mensile inferiore ai 500 € lordi vivendo, a causa anche dell’elevata pressione fiscale, in condizioni di semi povertà ed incorrendo in gravissime difficoltà per far fronte ai bisogni elementari della vita.

Il diffuso malcontento, che rischia di tradursi in un grave problema sociale, penalizza coloro che hanno messo a disposizione dell’intero sistema paese prima il loro lavoro e, successivamente, in età avanzata, il loro patrimonio di esperienza e professionalità, soprattutto a favore delle nuove generazioni,

Al fine di richiamare l’attenzione sulle problematiche evidenziate e di richiedere al Governo misure concrete a favore dei pensionati, soprattutto nell’ambito delle prestazioni sanitarie delle quali gli stessi, per ovvi motivi, sono particolarmente bisognosi, l’ANP-CIA, ha promosso varie iniziative che culmineranno in due giornate di mobilitazione nazionale, rispettivamente a Bologna il 9 dicembre e a Bari il 15 dicembre prossimi.
 
La Prefettura, accogliendo la richiesta dell’ANP-CIA provinciale, ha provveduto a segnalare alle competenti Autorità centrali, per doverosa informazione e per ogni valutazione ritenuta opportuna, quanto rappresentato dalla stessa Associazione.
Pubblicato il :

 
Torna su