Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ancona

NOTIZIE

 

 RIUNIONE CON I PREFETTI DELLA REGIONE MARCHE - ANCI SULLA TEMATICA ACCOGLIENZA MIGRANTI

Il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto ha oggi presieduto la riunione - avente ad oggetto le problematiche di gestione dell'accoglienza dei migranti - dei Prefetti della Regione Marche, con la presenza del Presidente regionale A.N.C.I. Maurizio Mangialardi e del Responsabile immigrazione dell'A.N.C.I. Emma Capogrossi, nonché dei Vertici provinciali delle Forze di polizia.

Il Prefetto D'Acunto ha sottolineato l'importanza del lavoro finora svolto d'intesa con A.N.C.I.-Marche nell'obiettivo di una ripartizione equilibrata e diffusa del numero dei migranti sul territorio, che ha evitato il ricorso a soluzioni emergenziali, quali tendopoli.

Benché sia cresciuto il numero di Comuni dediti all'accoglienza (nella sola provincia di Ancona, dall'inizio del 2016 ad oggi si è passati da 14 a 28 Comuni su 47), si registrano ancora resistenze da parte di alcuni Enti locali, che l'azione sinergica A.N.C.I.-Prefetture intende superare. A tal riguardo, si è verificata un'ampia convergenza su ulteriori iniziative rivolte più specificamente ai Comuni totalmente o parzialmente inadempienti rispetto alle quote spettanti in base al piano di riparto concordato tra Ministero dell'Interno e A.N.C.I.

Al contempo, continuerà l'azione di sensibilizzazione ed assistenza ai Comuni, anche in forma associata, per favorire la predisposizione di progetti SPRAR, che consentirà agli stessi Enti di gestire direttamente l'accoglienza.

Si è inoltre convenuto sull'esigenza di riconoscimento della specificità della Regione Marche, a seguito dei noti eventi sismici che vedono coinvolti molti Comuni del c.d. cratere.

Si è infine riscontrata l'opportunità di sviluppare i protocolli d'intesa per i lavori socialmente utili, su base volontaria e senza corrispettivo, che consentano un impiego dei richiedenti asilo proficuo per la collettività.

                                                                                          L'ADDETTO STAMPA

Pubblicato il :

 COMITATO PROVINCIALE PER L'ORDINE E LA SICUREZZA PUBBLICA IN SENIGALLIA

 

COMUNICATO STAMPA

 

Il Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto ha presieduto in data 17 luglio 2017, presso la sede Municipale di Senigallia, una riunione del Comitato provinciale per l'ordine e la sicurezza pubblica, richiesta dal Sindaco Mangialardi, cui hanno partecipato il Presidente della Provincia, i Vertici provinciali delle Forze di polizia, il Comandante dei Vigili del Fuoco, il Comandante della Direzione Marittima e il Comandante della polizia Municipale di Senigallia.

Il Prefetto, nel sottolineare l'importanza delle riunioni del Comitato quale strumento di indirizzo e di analisi ai fini della prevenzione e contrasto delle forme di illegalità e criminalità, ha evidenziato che la Città di Senigallia, con circa 44.700 abitanti, vede durante la stagione estiva un forte aumento di presenze turistiche, anche per i numerosi eventi previsti.

I dati statistici evidenziano un sensibile calo del numero dei reati, sia in totale che relativo ai delitti di maggior allarme sociale.

Facendo il raffronto tra il primo semestre 2016 e l'analogo periodo del 2017 , si riscontra infatti un calo del totale dei reati pari al 15,3%, passandosi da 859 a 728 reati. Nel medesimo periodo, inoltre, i furti in abitazione sono calati del 29,6%. Raffrontando, poi, i dati degli anni 2015 e 2016 , a fronte dei 2286 reati del 2015, nell'anno 2016 si sono verificati 1772 reati, con un calo del 22,5%.

Il Sindaco Mangialardi ha dato atto dell'efficace lavoro svolto da tutte le Forze di polizia in attuazione degli impegni assunti nel Comitato svoltosi parimenti a Senigallia nel maggio dello scorso anno. Il Sindaco, inoltre, ha espresso al Prefetto il suo apprezzamento per l'accurata e al contempo equilibrata attuazione delle recenti disposizioni ministeriali in tema di pubbliche manifestazioni, che ha consentito lo svolgimento di eventi con diverse decine di migliaia di visitatori, come il Cater-raduno e la Notte della Rotonda, in assoluta sicurezza e senza dare la sensazione di militarizzazione della città.

Il Sindaco ha inteso ringraziare altresì per il loro incessante impegno, i Vigili del fuoco e la Direzione Marittima.

Sono stati, in particolare, esaminati alcuni fenomeni di illegalità che assumono rilievo durante la stagione estiva.

L'attività contro l'abusivismo commerciale e la contraffazione sarà ulteriormente implementata in base alle intese assunte, con il concorso della Polizia Municipale.

Altro fronte di intervento è costituito dal contrasto della somministrazione di bevande alcoliche ai minori da parte dei locali pubblici, specie situati sul lungomare, nonché dello spaccio di stupefacenti, che riguarda in particolare la popolazione giovanile e che si concentra soprattutto nelle aree ove sono presenti discoteche e locali notturni.

Si è convenuto altresì sull'effettuazione di servizi volti a contrastare altri fenomeni che sono causa di disagio e fonte di lamentele, quali la presenza continua di cittadini stranieri che stazionano in modo molesto in diverse aree di parcheggio.

Al termine, il Prefetto e il Sindaco hanno ricevuto le associazioni di categoria (Oasi-Confartigianato, Cna, Anva-Confesercenti, Fipe-Confesercenti) che hanno espresso soddisfazione per l'incontro, evidenziando alcune esigenze degli operatori rappresentati.

 

Ancona, 18.7.2017

 

L'ADDETTO STAMPA

 
Prefetto D'Acunto e sindaco Mangialardi  
 
 
 
Pubblicato il :

 INAUGURAZIONE DELLA MOSTRA "LA GRANDE GUERRA - FEDE E VALORE"

 

COMUNICATO STAMPA

 

Si è svolta oggi alle ore 10.00 l'inaugurazione della mostra "La Grande Guerra - Fede e Valore" organizzata dal Comando Militare Esercito "Marche" con il patrocinio del Prefetto di Ancona Antonio D'Acunto. La mostra resterà aperta al pubblico fino al 3 agosto p.v. presso l'Atelier dell'Arco Amoroso.

Dopo l'inaugurazione, il Prefetto nel suo intervento ha ricordato che si tratta del secondo appuntamento, dopo quello dello scorso novembre, dedicato alla memoria della Grande Guerra e a quanto avvenuto nella città di Ancona, bombardata il 24 maggio 1915 dando inizio al conflitto.

Il generale Massimo Coltrinari ha esposto una nota di commento alla mostra composta da 18 pannelli.

All'evento hanno partecipato i vertici militari della provincia di Ancona, marina, aeronautica e Forze dell'ordine.

 

Ancona, 13 luglio 2017

 

L'ADDETTO STAMPA

 

 


 


 


Pubblicato il :

 
Torna su