Prefettura - Ufficio Territoriale del Governo di Ancona

Biografia

 
 
  Prefetto D'Acunto
 
 
Prefetto dott. Antonio D'Acunto.
 
Antonio D'ACUNTO  il 23 dicembre 2015 è stato nominato  Prefetto di Ancona ed ha assunto le funzioni l'11 gennaio 2016.
Nato a Salerno nel 1954, coniugato, con due figli, residente a Roma, si è laureato in Giurisprudenza, con lode, e successivamente specializzato in Diritto Amministrativo.
E' abilitato all'esercizio della professione legale. 
Prefetto dal  2008, dal 1 settembre di quell'anno ha ricoperto l'incarico di Presidente della Commissione Territoriale per il Riconoscimento della Protezione Internazionale di Crotone - per le richieste di asilo territorialmente competente per le regioni Calabria e Basilicata. 
Entrato nella carriera prefettizia nel 1981, viene assegnato alla Prefettura di Pesaro ed Urbino.
 
Dal 1982 al 1997 ha svolto la propria attività presso il Gabinetto del Ministro dell'Interno ricoprendo numerosi ed importanti incarichi tra  cui: 
- Segretario del Comitato Nazionale per l'Ordine e la Sicurezza Pubblica  
- Dirigente dell'Ufficio delle Autonomie Locali e Affari Elettorali 
- Vice Dirigente dell'Ufficio del Cerimoniale 
- Esperto presso numerose assemblee dell'ONU in materia di tossicodipendenze, è stato componente della segreteria del Comitato Italia - Stati Uniti per la lotta alla droga, alla criminalità organizzata ed al terrorismo internazionale. 
 
Dal 1997 al 1999 ha ricoperto  presso il Dipartimento della Pubblica Sicurezza l'incarico di Direttore della Divisione del Servizio per il Sistema Informativo e l'applicazione dell'Informatica Interforze. 
 
Dal 2000 al 2001, ha svolto servizio presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri - Dipartimento per la Funzione Pubblica. 
 
Dal maggio 2002 al 2008 ha svolto le funzioni di Viceprefetto Vicario della Prefettura U.T.G. di Terni.  
 
Dal 30 dicembre 2009 al 4 gennaio 2015 ha svolto l'incarico di Prefetto della provincia di Latina.  
 
Dal 5 gennaio 2015 al 10 gennaio 2016 ha svolto le funzioni di Prefetto di Potenza.
 
Ha esercitato importanti incarichi commissariali presso: 
 - il Comune di Pomezia (maggio 2001/maggio 2002)
 - il Comune di Tivoli (nel 2003)
 - Melito di Napoli (dicembre 2007 - maggio 2008), ente sciolto per infiltrazioni della criminalità organizzata. L'incarico ha coinciso con l'emergenza rifiuti in Campania.
 
Il Prefetto D'Acunto, autore di varie pubblicazioni in materie giuridiche, è insignito di onorificenze tra cui: 
- Grande Ufficiale dell'Ordine al Merito della Repubblica Italiana;
- medaglia d'oro della Croce Rossa Italiana;
- cittadinanza onoraria del comune di Bassiano (LT) città natale dell'umanista Aldo Manuzio;
- cittadinanza onoraria del comune di Trecastelli (Ancona) conferita il 27 aprile 2018.
 
 

Data pubblicazione il 01/01/2001
Ultima modifica il 03/05/2018 alle 17:51

 
Torna su